Come individuare i primi segni della psoriasi che diventa artrite psoriasica.

di Tracy Davenport, Ph.D. divulgatore di medicina e scienza. Tracy Davenport, Ph.D. è fondatrice di Tracyshealthyliving.com. Utilizza le ultime ricerche scientifiche per aiutare le persone a vivere una vita sana, ha condiviso fino ad ora più di 1000 articoli relativi alla salute. tratto e tradotto da: https://www.healthcentral.com/

Può sembrare un grande salto passare da problemi di pelle legati alla psoriasi (PsO) a dolori articolari che possono accompagnare l’artrite psoriasica (PsA). Ma succede. Ma quando vivi con la psoriasi, è davvero importante capire che entrambe le condizioni sono correlate allo stesso sistema immunitario iperattivo e la loro stretta relazione significa che se ne hai uno, sei più vulnerabile allo sviluppo dell’altro. Qui, gli esperti spiegano esattamente come sono collegate le malattie, alcuni segni precoci comuni di artrite psoriasica di cui le persone con psoriasi dovrebbero essere a conoscenza e cosa dovresti fare se sospetti di sviluppare l’artrite psoriasica (PsA).

Come la psoriasi può diventare artrite psoriasica

Nella psoriasi, l’infiammazione porta a una sovrapproduzione di cellule della pelle che si accumulano per produrre un’eruzione cutanea rossa e squamosa“, afferma Michele Green, MD, dermatologo al Lenox Hill Hospital di New York City.Nell’artrite psoriasica(PsA), c’è anche l’infiammazione, che colpisce le articolazioni e porta a dolori articolari, rigidità e gonfiore“. La buona notizia è che non tutti coloro che hanno la psoriasi svilupperanno l’artrite psoriasica. “Tuttavia, poiché l’artrite psoriasica (PsA) si presenta nel 30% delle persone con psoriasi, la psoriasi è considerata un fattore di rischio per lo sviluppo dell’artrite psoriasica“, afferma il dott. Green. Nessuno sa con certezza chi avrà entrambe le condizioni, ma sembra esserci un fattore di rischio genetico. Ci sono alcuni geni che predispongono gli individui alla psoriasi, all’artrite psoriasica e ad altre malattie infiammatorie. Conoscere i segni dell’artrite psoriasica (PsA) è importante perché secondo recenti studi , la diagnosi precoce dell’artrite psoriasica (PsA) è fondamentale. Ora comprendiamo che ritardare una diagnosi di PsA può portare a danni articolari permanenti e disabilità.

Con la psoriasi, fai attenzione a questi primi segni di malattia psoriasica

Non esistono due persone che soffrono di artrite psoriasica allo stesso modo: è una malattia le cui caratteristiche variano da persona a persona. Ciò che può creare ancora più confusione è che alcuni dei primi sintomi di PsA possono essere simili ad altre condizioni come l’artrite reumatoide e l’osteoartrite. Anche con queste incertezze, ci sono segni precoci comuni da tenere d’occhio che possono aiutare a distinguere l’artrite psoriasica (PsA) da altre malattie quando si vive con la psoriasi.

Dolori articolari

I dermatologi sono in prima linea nella scoperta della PsA nei pazienti, ritiene Christopher Sayed, MD, professore associato di dermatologia, che esercita presso l’Università della Carolina del Nord a Chapel Hill. “Se un paziente nota sintomi articolari, può chiedere ai propri dermatologi se questo problema è collegato alla sua malattia della pelle“, afferma. Il dolore articolare che potresti provare a causa della PsA può variare da lieve a grave e può interessare qualsiasi parte del tuo corpo. Il dolore può manifestarsi a ondate, noto come riacutizzazione della malattia e remissione.

Mal di schiena

Per molte persone con psoriasi, il mal di schiena causato da PsA è un comune segno precoce della malattia, con circa il 25-70% dei pazienti con artrite psoriasica che hanno un coinvolgimento della colonna vertebrale assiale. (Quando la colonna vertebrale è interessata, è nota come artrite assiale o spondilite.) Secondo la Arthritis Foundation , gli studi dimostrano che la maggior parte delle persone con spondilite può avere sintomi alla schiena fino a 10 anni prima che venga fatta una diagnosi.

Sempre ricordando che ognuno persona è diverso dall’altro, se hai la psoriasi, fai attenzione in particolare al mal di schiena che dura per più di tre mesi, un’insorgenza graduale del mal di schiena prima dei 40 anni, miglioramento del mal di schiena con l’esercizio, nessun miglioramento del dolore con il riposo e mal di schiena dolore notturno (con miglioramento quando ci si alza). Tutti questi possono segnalare PsA secondo la rivista Rheumatology and Therapy .

Gonfiore articolare

Il gonfiore di un dito delle mani o dei piedi, noto come dattilite, (la dattilite è un disturbo caratterizzato dal gonfiore di uno o più dita di mani e piedi causato da un’infiammazione sottostante) è una caratteristica distintiva della PsA. Quando si verifica la dattilite, c’è così tanta infiammazione tra le articolazioni che l’effettivo gonfiore articolare individuale non può più essere riconosciuto e sembra che l’intero dito sia gonfio. La dattilite si verifica nel 16-49 % dei pazienti con PsA e spesso si manifesta all’inizio della malattia come uno dei primi sintomi. A differenza di altri tipi di artrite infiammatoria, nella PsA, la dattilite è solitamente asimmetrica, colpisce il lato destro più del lato sinistro, coinvolge i piedi più delle mani e spesso colpisce più dita delle mani o dei piedi contemporaneamente.

Infiammazione agli occhi

La stessa infiammazione che può avere un impatto sulla pelle con la psoriasi può anche avere un impatto sugli occhi quando la condizione si evolve in artrite psoriasica. Quando si tratta di PsA, circa il 7% di quelli con la condizione svilupperà uveite o infiammazione dell’occhio. Questo può essere causato da diverse malattie, quindi è importante mantenere esami oculistici regolari se hai già la psoriasi, per assicurarti che eventuali cambiamenti possano essere monitorati da vicino. Assicurati che il tuo oculista sappia che vivi con PsO (anche se sei in remissione) può consentire al tuo medico di controllare se hai anche l’artrite psoriasica (PsA).

Cambiamenti delle unghie

La psoriasi riguarda solo la tua pelle, ma i cambiamenti alle tue unghie sono un indizio importante che l’artrite psoriasica. La psoriasi delle unghie è un predittore di PsA, affermano gli esperti, con fino all’80% delle persone con artrite psoriasica colpite da alterazioni delle unghie. Il sintomo più comune correlato alle unghie nella PsA è la vaiolatura delle unghie, depressioni superficiali all’interno del letto ungueale. Ma possono verificarsi anche altri cambiamenti. Oltre alla vaiolatura delle unghie, potresti notare la separazione dell’unghia dal letto ungueale, macchie sulle unghie o altri scolorimenti insoliti. Le tue unghie possono improvvisamente sembrare più friabili o addirittura più spesse. Ognuna di queste modifiche può indicare PsA.

Se hai la psoriasi, cosa dovresti fare?

Secondo George Han, MD, dermatologo al Lenox Hill Hospital di New York, la diagnosi di PsA può essere una sfida ovunque. Ma se hai già la psoriasi, in qualche modo, hai un vantaggio nel prendere la PsA. “Le situazioni più frustranti che incontriamo generalmente sono pazienti che iniziano a sviluppare sintomi di PsA senza segni evidenti di psoriasi sulla pelle“, afferma.

Se sospetti l’artrite psoriasica, ma non ti stai avvicinando a una diagnosi, una cosa che puoi fare è cercare qualsiasi cosa che possa suggerire l’evoluzione della psoriasi cutanea, inclusa la forfora grave“, aggiunge il dott. Han. In alcuni casi, può essere utile esami più sensibili come una risonanza magnetica, per fornire informazioni più dettagliate.

Ancora più importante, non arrenderti se sei preoccupato che la tua psoriasi diventi artrite psoriasica e non stai ottenendo le risposte di cui hai bisogno. “Cercare cure specialistiche nella fase iniziale può essere utile“, afferma il dott. Han. “Fai il primo passo e chiama per un appuntamento da un bravo reumatologo.”

Artrite psoriasica e fibromialgia: quali sono le differenze?

L’artrite psoriasica (da ora abbreviata in PsA) e la fibromialgia sono due condizioni di salute molto dolorose e che alterano la vita di chi ne è affetto. Sebbene ogni condizione abbia le sue caratteristiche uniche, condividono molte caratteristiche comuni.

La PsA è un tipo di artrite infiammatoria che provoca infiammazione delle articolazioni e dei tessuti in tutto il corpo. Può anche influenzare la pelle. La fibromialgia colpisce anche i muscoli, i tendini e altri tessuti molli, causando dolore a tutto il corpo.

Queste due condizioni possono esistere da sole o insieme. Vivere sia con PsA che con fibromialgia può essere una vera sfida, quindi è importante gestire e trattare entrambe le condizioni.

Sia la PsA che la fibromialgia sono condizioni dolorose che causano sintomi su tutto il corpo. I sintomi comuni di entrambe le condizioni includono dolore, affaticamento cronico e nebbia cerebrale . La PsA potrebbe anche causare disturbi del sonno, ansia, depressione e intorpidimento e formicolio agli arti, che si osservano più frequentemente nella fibromialgia.

I Sintomi della PsA

La PsA è una malattia autoimmune , ciò significa che è il risultato del tuo sistema immunitario che attacca cellule e tessuti sani. Una risposta anormale dei tessuti porta all’infiammazione delle articolazioni e alla sovrapproduzione di cellule della pelle.

La PsA colpisce tra 3,6 e 7,2 per 100.000 persone in tutto il mondo. La prevalenza solo in Italia è di quasi 3 milioni di persone tra i 15 e i 45 anni. La PsA colpisce circa il 30% delle persone con psoriasi infiammatoria della pelle .

I sintomi di PsA che potrebbero differenziarlo dalla fibromialgia includono:

Articolazioni tenere e gonfie;

Dattilite : gonfiore di intere dita delle mani e dei piedi;

Placche cutanee squamose;

Psoriasi ungueale: comprese le unghie scolorite, snocciolate e sgretolate e la separazione del letto ungueale;

Dolore ai tendini e/o ai legamenti;

Raggio di movimento ridotto;

Infiammazione e arrossamento degli occhi;

Dolore alla schiena e alle spalle;

Entesite : infiammazione nelle aree in cui il muscolo si collega a un osso;

Dolore al torace e alle costole: sebbene la fibromialgia non causi dolore al torace e alle costole osservato nelle persone con PsA, provoca una condizione chiamata costocondrite , un tipo di dolore toracico non cardiaco che infiamma la cartilagine che collega le costole allo sterno.

La PsA tende ad essere una condizione che divampa con sintomi gravi o aumentati che possono durare per giorni, settimane o mesi. Questi sintomi possono attenuarsi e sperimenterai periodi in cui la malattia è più lieve o meno grave. È anche possibile sperimentare la remissione , periodi di attività minima della malattia.

Sintomi di fibromialgia

La fibromialgia colpisce circa 4 milioni di adulti negli Stati Uniti, circa il 2% degli adulti americani, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC). In Italia colpisce circa 2 milioni di persone, generalmente di mezz’età ma soprattutto le donne in età lavorativa di circa 40 anni, compromettendo fortemente la qualità di vita.

I medici non considerano la fibromialgia una malattia autoimmune o una condizione infiammatoria. Secondo l’American College of Rheumatology (ACR), si ritiene che la fibromialgia sia un problema del sistema nervoso, in particolare del cervello e del midollo spinale.

Il dolore e la tenerezza della fibromialgia vanno e vengono e colpiscono varie parti del corpo. Tende a essere un problema permanente che comunemente causa dolore muscolare diffuso, grave affaticamento e problemi di sonno.

Ulteriori sintomi della fibromialgia sono:

Crampi e spasmi muscolari;

Rigidità al risveglio o dopo essere stati seduti troppo a lungo;

Nebbia cerebrale (difficile ricordare e concentrarsi);

Disturbi gastrointestinali, inclusi nausea, gonfiore e stitichezza;

Mascella e tenerezza facciale;

Sensibilità a luci o odori;

Ansia e/o depressione;

Gambe irrequiete , intorpidimento e formicolio agli arti;

Problemi alla vescica, inclusa minzione frequente;

Ridotta tolleranza all’attività fisica;

Mal di testa.

PsA e fibromialgia possono coesistere?

La fibromialgia colpisce fino al 18% delle persone con PsA. Le persone con PsA che hanno anche fibromialgia tendono ad avere un decorso della malattia peggiore con PsA rispetto a quelle con PsA da solo.

Uno studio riportato nel 2016 sul Journal of Rheumatology dai ricercatori dell’Università di Tel Aviv ha esaminato 73 persone con PsA, la maggior parte delle quali erano donne (57,5%). Utilizzando i criteri dell’American College of Rheumatology per la fibromialgia, la condizione è stata diagnosticata in 13 persone, 12 delle quali erano donne.

I ricercatori hanno anche stabilito che avere la fibromialgia con PsA potrebbe portare a punteggi di attività della malattia peggiori. Hanno concluso che l’impatto della fibromialgia dovrebbe essere considerato quando si trattano persone con PsA e che i medici dovrebbero evitare modifiche non necessarie al trattamento.

Cause

Le cause sia dell’artrite psoriasica che della fibromialgia non sono facilmente comprensibili, ma i ricercatori hanno alcune teorie su cosa potrebbe causare queste due condizioni.

Cause di PSA

I ricercatori ritengono che la PsA sia causata da una combinazione di fattori, tra cui la genetica (eredità) e fattori scatenanti, come infezioni, stress e traumi fisici.

Ricerche recenti suggeriscono che le persone con PsA hanno alti livelli di fattore di necrosi tumorale (TNF), una proteina infiammatoria, nelle articolazioni e nelle aree cutanee colpite. I livelli aumentati sopraffanno il sistema immunitario e rendono più difficile fermare l’infiammazione causata da PsA.

Le persone a più alto rischio di PsA sono quelle che hanno già la psoriasi. Tuttavia, è possibile avere la PsA senza psoriasi o avere la psoriasi e non sviluppare mai la PsA. La PsA si verifica più frequentemente negli adulti di età compresa tra 35 e 55 anni, ma può colpire chiunque, indipendentemente dall’età. Colpisce allo stesso modo maschi e femmine.

Anche una storia familiare di PsA e/o psoriasi aumenta il rischio di PsA. I bambini che hanno un genitore con PsA o psoriasi hanno un rischio maggiore di PsA. Secondo la Cleveland Clinic, l’età più comune per la PsA ad esordio giovanile va dai 9 agli 11 anni.

Cause di fibromialgia

I ricercatori non sono del tutto sicuri di cosa causi la fibromialgia, ma la maggior parte ipotizza che la genetica possa svolgere un ruolo. Questo perché la fibromialgia tende a presentarsi tra familiari. Ricerche più recenti suggeriscono che avere determinate mutazioni genetiche (che potrebbero anche verificarsi nei componenti della famiglia) rende qualcuno più suscettibile allo sviluppo della fibromialgia.

Chiunque può avere la fibromialgia, compresi i bambini. Tuttavia, la maggior parte delle persone a cui è stata diagnosticata la condizione è di mezza età e il rischio di fibromialgia aumenta con l’età.

Le femmine hanno il doppio delle probabilità rispetto ai maschi di avere la fibromialgia. Fino al 20% delle persone con questa condizione ha anche altre malattie croniche, come PsA, artrite reumatoide e lupus.

Diagnosi

Poiché la PsA e fibromialgia causano sintomi comuni, è importante distinguere correttamente l’uno dall’altro per determinare il miglior corso di trattamento.

Diagnosi di PSA

Non esiste un test specifico per confermare una diagnosi di PsA. La condizione viene diagnosticata utilizzando vari metodi per escludere altre cause di dolore e rigidità articolare.

Gli strumenti che il medico potrebbe utilizzare per determinare la PsA ed escludere altre condizioni includono:

Esame fisico della pelle e delle articolazioni;

Revisione della storia familiare e personale;

Esami del sangue che cercano specifici marcatori di infiammazione;

Ecografie inclusi raggi X, risonanza magnetica (MRI) e ultrasuoni, per rivelare infiammazione e alterazioni ossee;

Aspirazione articolare: Ciò comporta il prelievo di un piccolo campione di fluido da un’articolazione interessata. Il fluido viene testato in laboratorio per cercare marcatori specifici di infiammazione legati alla PsA e ad altri tipi di artrite infiammatoria.

Una diagnosi precoce di PsA è fondamentale per prevenire e rallentare i danni permanenti alle articolazioni. Le persone con la PsA possono avere deformità articolari, osservate dalle ecografie, molto presto nella malattia.

Diagnosi di fibromialgia

Come per l’AP, non esiste un test specifico per diagnosticare la fibromialgia. Invece, la fibromialgia tende ad essere una diagnosi di esclusione , il che significa che il medico eseguirà il lavoro di laboratorio ed ecografie per escludere altre condizioni che causano sintomi simili.

Questa è una sfida perché il dolore diffuso è un sintomo di molte condizioni, inclusa la PsA. Ad esempio, l’entesite (l’infiammazione di una o più entesi tendinee o, più raramente, di una o più entesi legamentose) da PsA può essere confusa con il dolore muscolare diffuso da fibromialgia e viceversa.

Le persone con fibromialgia sono più sensibili al dolore che non infastidisce gli altri senza la condizione, quindi i medici valutano il numero di aree tenere sul corpo quando determinano la fibromialgia.

Ma non tutti i medici usano questi sistemi per diagnosticare la condizione. Molti si affidano a criteri diagnostici più recenti dell’American College of Rheumatology che presta un’attenzione specifica al dolore e ai sintomi diffusi.

Dopo che tutte le altre possibili condizioni sono state escluse, il principale sintomo richiesto per una diagnosi di fibromialgia è il dolore diffuso che dura da tre o più mesi. La definizione di “dolore diffuso“, secondo l’ACR, è dolore duraturo in almeno quattro delle cinque regioni del corpo.

I criteri di diagnosi dell’ACR prendono in considerazione anche i sintomi sperimentati che sono durati tre o più mesi, inclusi affaticamento, problemi di sonno e problemi cognitivi.

Trattamento

Non esiste una cura per la PsA o fibromialgia. Poiché queste condizioni hanno cause e processi sottostanti diversi, richiedono metodi di trattamento diversi.

Gli obiettivi per il trattamento della PsA includono la riduzione del dolore e altri sintomi e la prevenzione del danno articolare. La maggior parte delle persone affette da questa condizione assume regolarmente farmaci per tenere sotto controllo l’infiammazione e per gestire il dolore e il gonfiore.

I farmaci usati per trattare la PsA includono farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), corticosteroidi, farmaci antireumatici modificanti la malattia del tipo DMARD (farmaci con azione immunosoppressiva come gli antimetaboliti (Azatioprina e Methotrexate), la Leflunomide, la Ciclosporina ed il Micofeno– lato Mofetile, e biologici.

Il trattamento per la fibromialgia comprende terapie sullo stile di vita e farmaci per migliorare i sintomi. I farmaci usati per trattare la condizione includono antidepressivi e antidolorifici da prescrizione e da banco. Altre terapie per la fibromialgia includono il miglioramento delle abitudini del sonno, la gestione dello stress, la terapia cognitivo comportamentale e la terapia fisica, compresi l’allenamento della forza e l’esercizio fisico.

Prevenzione

Condizioni come l’artrite psoriasica e la fibromialgia generalmente non possono essere prevenute. Tuttavia, è possibile prevenire le riacutizzazioni di queste condizioni e lavorare per ridurre la frequenza e la gravità dei sintomi.

I medici non conoscono alcun modo per prevenire la PsA e nessun trattamento può garantire la prevenzione. Poiché solo un piccolo numero di persone con psoriasi alla fine sviluppa la PsA, è difficile identificare chi potrebbe continuare a contrarre la PsA.

Una revisione del 2019 mirava a identificare le sfide legate alla conoscenza di chi potrebbe essere a rischio di PsA. Gli autori del rapporto citano la difficoltà nel cercare di prevedere eventi che potrebbero portare le persone con psoriasi a sviluppare PsA. Indicano anche una mancanza di comprensione su come e perché la malattia progredisce e quali persone sarebbero più a rischio.

La maggior parte degli esperti ammette che la fibromialgia generalmente non è prevenibile. Alcuni casi di fibromialgia potrebbero essere prevenibili, soprattutto se causati da stress cronico o problemi di sonno. Ma se la fibromialgia deriva da un trauma fisico (ad es. un incidente d’auto) o come risultato di fattori genetici, non c’è molto da fare, purtroppo.

Senza sapere cosa causa esattamente la fibromialgia, non c’è modo di sapere se la condizione può essere davvero prevenuta. Indipendentemente da ciò, i sintomi della fibromialgia possono essere gestiti con un trattamento adeguato, inclusa la gestione di fattori scatenanti come dieta, stress e disturbi del sonno.

Riepilogando

L’artrite psoriasica e la fibromialgia sono due condizioni molto dolorose e debilitanti. Condividono molte somiglianze, in particolare i sintomi. Entrambi sembrano avere una famiiarità e sono collegati a mutazioni genetiche e fattori scatenanti ambientali.

Nessun test può confermare nessuna delle due condizioni. La PsA viene diagnosticata utilizzando una varietà di metodi, inclusi esami del sangue ed ecografie. La fibromialgia, d’altra parte, tende a essere una diagnosi di esclusione, cioè non può essere presa in considerazione fino a quando non vengono escluse altre condizioni che causano sintomi simili.

Non esiste una cura per PsA o fibromialgia, ma entrambe le condizioni ove possibili, possono essere gestite. I ricercatori non sanno se una delle due condizioni può essere prevenuta, ma con la fibromialgia è possibile ridurre i fattori di rischio per la condizione.

Le persone che hanno la PsA sono a maggior rischio di fibromialgia, ma spesso è difficile per i reumatologi riconoscere la fibromialgia quando coesiste con la PsA.