La cosa più importante da ricordare se stai affrontando incognite con la tua salute.

Una testimonianza che può essere utile a molti

Essere indulgenti con se stessi

Mi è stata diagnosticata la fibromialgia nel febbraio 2017. Da allora, ho provato diversi farmaci senza alcun risultato e la mia salute sembra essere in costante declino. Con questa consapevolezza, sono tornata dal dottore per capire perché ero sempre in queste condizioni. Ho avuto le vertigini prima che si manifestasse il mio dolore in tutto il corpo e nessuno sapeva cosa stesse succedendo, quindi l’ho sopportato. Sembrava migliorare, ma poi è peggiorato portando con sé alcuni sintomi: debolezza e stanchezza.

Questi sintomi sono diventati “amici” per me mentre affronto anche gli altri miei problemi di salute: dolore, intorpidimento, dolore fulmineo, ecc. L’elenco potrebbe continuare. I miei medici sono confusi e sono stata indirizzata ad un altro medico per ottenere una seconda opinione. Per quanto ne so, probabilmente mi sottoporrò agli stessi test che ho fatto prima per assicurarmi di non avere la sclerosi multipla, ecc. Mi sembra di sviluppare nuovi sintomi e ci sono alcuni giorni in cui mi sento così frustrata con me stessa perché ci vuole molta energia per portare a termine compiti semplici. Anche la scuola non è di grande aiuto con tutti i compiti che devono essere svolti.

Sto ancora aspettando di sapere quando è il mio prossimo appuntamento e anche l’attesa è frustrante quando la tua salute sembra vacillare ogni giorno che passa. Nessuna spiegazione del motivo per cui sto vivendo questi sintomi e perché non rispondo a nessun trattamento. Anche se sembra che io sia frustrata e stia diventando impaziente, ho imparato una cosa.

Devo essere paziente con me stessa. So di aver scritto che stavo diventando impaziente, ma quello era, per capire meglio, come entrare per vedere qualcuno. Ho imparato che devo essere paziente con me stessa. Ho la tendenza ad andare, andare, andare invece di rallentare e prendermi cura di me stessa. Durante questo periodo difficile, amici e familiari mi hanno insegnato e continuano a ricordarmi che devo prendermi cura di me stessa. Mi ripetono, sii paziente perché sforzarti non ti porterà da nessuna parte. So che lo pagherò solo più tardi e poi sarò più frustrata con te stessa. Non c’è niente che posso fare in questo momento con la mia salute se non cercare di mantenerla costante con il riposo e il mio attuale piano di trattamento fino a quando non riusciremo a capire cosa sta succedendo.

A volte è difficile quando ti sembra che tutti pensino che tu sia pigra quando in realtà non riesci a stare in piedi perché sei troppo debole e/o troppo stordita e vorresti semplicemente cadere. È difficile quando ti senti in colpa perché non puoi aiutare nessuno anche se in realtà non è colpa tua. Non hai chiesto di ammalarti. Non ho chiesto di ammalarmi. È successo e devo imparare a vivere un nuovo stile di vita, che ha portato una nuova prospettiva che non cambierei e non è colpa mia. Sii paziente è quello che devo ricordare a me stessa. Sii paziente perché alla fine la tua salute diventerà stabile e si spera che le incognite diventino note.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...