Quanto tempo ci vuole affinché la Lyrica funzioni?

Questo farmaco può aiutare a trattare il dolore da condizioni come la fibromialgia e la neuropatia diabetica. Ecco cosa sapere su come funziona, effetti collaterali e altro ancora.

Quando si vive con una condizione cronica, in particolare una che comporta dolore continuo, il sollievo dai sintomi è una priorità assoluta. Lyrica (pregabalin) è un farmaco che può essere prescritto per aiutare a ridurre il dolore e altri sintomi. Se il medico ha discusso di questo farmaco con te o te lo ha prescritto per aiutare a gestire la tua condizione cronica, è normale avere domande, ad esempio, quanto tempo ci vorrà prima di provare un po’ di sollievo? Ecco tutto ciò che devi sapere su Lyrica, incluso perché è prescritto, come funziona e potenziali effetti collaterali.

Cos’è Lyrica e come funziona?

Lyrica è un farmaco da prescrizione che funziona come analgesico neuropatico e anticonvulsivante, secondo la Mayo Clinic . È usato per aiutare a gestire i sintomi in una varietà di diagnosi.

“Il pregabalin è più comunemente prescritto per condizioni di dolore neuropatico, tra cui neuropatia diabetica , neuropatia dovuta a lesioni del midollo spinale o dolore neuropatico correlato al fuoco di Sant’Antonio“, afferma Jacob L. Ramsey-Morrow, MD, assistente professore di medicina fisica clinica e riabilitazione all’Università dell’Indiana Scuola di Medicina a Indianapolis, IN. “Può anche essere usato per convulsioni parziali e fibromialgia “.

Lyrica è spesso usato per alleviare il dolore cronico dai nervi danneggiati in queste condizioni, secondo il National Institutes of Health (NIH). Ma come agisce? Per capire veramente, devi prima sapere in che modo il dolore influisce sul tuo corpo a livello cellulare, afferma Veena Graff, MD, anestesista e specialista nella gestione del dolore presso la Penn Medicine di Berwyn, in Pennsylvania. Quando si verifica qualcosa di doloroso, viene attivato un processo nel corpo in cui molto calcio viene inviato ai neuroni delle cellule (attraverso qualcosa chiamato canale del calcio). Quel calcio innesca il rilascio di diversi neurotrasmettitori che fanno sì che un segnale di dolore raggiunga il tuo cervello, è allora che senti il dolore.

Lyrica agisce legandosi a una specifica proteina su quei canali del calcio, che alla fine interrompe l’intero processo e riduce l’attivazione dei segnali del dolore, spiega il dottor Graff. Fondamentalmente, Lyrica aiuta a fermare il dolore alla fonte all’interno delle tue cellule.

Quanto è efficace Lyrica?

La ricerca ha dimostrato che Lyrica è efficace nel trattamento di una varietà di condizioni. Ad esempio, è stato il primo farmaco approvato dalla Food and Drug Administration statunitense per il trattamento della neuropatia diabetica dolorosa e della nevralgia post-erpetica (il dolore che può persistere dopo un attacco di fuoco di Sant’Antonio) ed è ancora il trattamento di prima linea per queste condizioni, con studi che mostrano un miglioramento significativo dei sintomi di dolore, interferenza del sonno e disturbi dell’umore, secondo una recente revisione sistematica in Diabetes Therapy.

Lyrica è efficace, ma non è un farmaco come l’ibuprofene in cui puoi semplicemente prendere una pillola e vedere sollievo entro un’ora. “Potrebbero essere necessarie da una a due settimane e fino a quattro settimane affinché pregabalin abbia effetto quando si nota una riduzione del dolore“, afferma il dottor Graff.

Inoltre, mentre Lyrica è un farmaco utile per molti, potrebbe non funzionare per tutti. “A seconda dell’indicazione medica per pregabalin, ci sono altre opzioni terapeutiche da considerare“. dice il dottor Ramsey-Morrow. “Altre opzioni comuni includono gabapentin, antidepressivi triciclici, duloxetina e vari antiepilettici (se utilizzati per prevenire le convulsioni).” Se Lyrica non funziona per te o vuoi esplorare altre opzioni, non esitare a discuterne con il tuo medico.

Qual è il dosaggio tipico per Lyrica?

Lyrica si presenta in una capsula o una soluzione orale, in genere assunta due o tre volte al giorno, e una compressa orale a rilascio prolungato, di solito assunta una volta al giorno dopo cena, afferma il NIH . Dovrebbe essere preso più o meno alla stessa ora ogni giorno.

La dose di Lyrica prescritta dal medico dipenderà da diversi fattori, tra cui la condizione e il sintomo a cui ci si rivolge, l’età e altri fattori. Ad esempio, per il dolore ai nervi diabetici, agli adulti vengono generalmente prescritti 50 mg tre volte al giorno per la capsula e la soluzione, o 165 mg una volta al giorno per le compresse a rilascio prolungato, secondo la Mayo Clinic. Parla con il medico per determinare la dose migliore per te e le tue circostanze.

La dose di questo farmaco può essere titolata a una dose più efficace se la dose iniziale è inefficace“, aggiunge il dottor Ramsey-Morrow.

Se dimentichi una dose, la prenda non appena se ne ricorda, a meno che non sia già quasi l’ora della dose successiva, nel qual caso dovresti semplicemente saltare la dose dimenticata invece di raddoppiare, secondo la Mayo Clinic. Se si dimentica la dose a rilascio prolungato, la prenda il prima possibile dopo lo spuntino o il pasto successivo, ma ancora una volta non prenda due dosi contemporaneamente.

Sempre, sempre, sempre seguire le istruzioni del medico sul dosaggio durante l’assunzione di Lyrica: questo è particolarmente importante poiché può causare assuefazione, secondo il NIH. “L’uso improprio e l’abuso [sono possibili], specialmente nelle persone che soffrono di disturbi da uso di sostanze “, afferma il dottor Graff.

Quali sono gli effetti collaterali di Lyrica?

Come ogni farmaco, Lyrica ha potenziali effetti collaterali di cui dovresti essere a conoscenza.

Alcuni degli effetti collaterali più comuni includono quanto segue, secondo la Mayo Clinic :

  • Sonnolenza (questo è l’effetto collaterale più frequente, dice il dottor Graff);
  • Visione offuscata o doppia;
  • Goffaggine;
  • Vertigini e stordimento;
  • Bocca asciutta;
  • Male alla testa;
  • Gonfiore alle gambe;
  • Problemi di memoria o di linguaggio;
  • Formicolio, bruciore, intorpidimento o dolore alle mani, ai piedi, alle braccia o alle gambe;
  • Il peso cambia, ingrassi.

Ci sono anche alcuni effetti collaterali più gravi da sapere. “Gravi effetti collaterali includono difficoltà respiratorie, specialmente negli individui che hanno una condizione respiratoria sottostante e in coloro che assumono farmaci che deprimono il sistema respiratorio come oppioidi e benzodiazepine“, afferma il dottor Graff. Altri effetti collaterali più rari includono diarrea, gonfiore o gonfiore del viso o degli arti, mal di gola e convulsioni, afferma la Mayo Clinic.

Lyrica potrebbe anche non essere l’opzione migliore se si hanno altri fattori di salute, afferma il dottor Ramsey-Morrow: “Si consiglia cautela quando si utilizza questo farmaco in pazienti anziani o con insufficienza cardiaca avanzata, una storia di depressione, concomitante depressivo del SNC uso, una storia di angioedema o insufficienza renale”. Dovresti anche evitare l’alcol durante l’assunzione di Lyrica, poiché può peggiorare l’effetto collaterale della sonnolenza, secondo il NIH.

Ti suggeriamo vivamente di parlare con il tuo medico di eventuali effetti collaterali che potresti riscontrare.

Per concludere

Molte persone con malattie croniche trovano Lyrica uno strumento prezioso nella loro cassetto dei medicinali per aiutare a ottenere il tanto necessario sollievo dal dolore cronico e da altri sintomi. Se funziona per te, può essere un’opzione eccellente, poiché in genere è sicuro durare a lungo termine, afferma il dottor Graff.

Come con qualsiasi farmaco, è importante parlare con il medico se pregabalin [Lyrica] è giusto per te“, dice il dottor Graff e continua affermando che, “Se stai assumendo questo farmaco, si consiglia vivamente di seguire regolarmente il medico per valutare continuamente se sta fornendo benefici o meno e se si stanno verificando effetti collaterali“.

Testo tradotto da:https://www.healthcentral.com/article/does-lyrica-start-working-first-time-it

Scritto dalla giornalista scientifica: Lara De Santo.

Chi è Lara De Santo?

Lara è una giornalista scientifica, terapeuta, informata sul trauma e terapeuta per terapia di coppia e familiari che pratica a Los Angeles. È anche un’ex editore digitale per HealthCentral, che si occupa di salute sessuale, salute dell’apparato digerente, cancro della testa e del collo e tumori ginecologici. In una vita passata, ha lavorato come editore per l’educazione dei pazienti presso l’American College of OB-GYNs e come scrittrice/redattrice di notizie su WTOP.com.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...